Mi piace ribadire “così ci sono nata”! Quello che voglio dire è che sono sempre stata iper-sensibile, in empatia e considerevolmente ed emotivamente coinvolta al mondo animale, vegetale e con tutto ciò che è manifesto nella meravigliosa e divina rappresentazione della Vita. Il che, ve lo dico, significa da un lato godere della bellezza della natura e della relazione con tutti i suoi esseri, dall’altro soffrire terribilmente e costantemente sapendo quanto in questo mondo siano violentati e abusati, insomma lo sappiamo bene, non dico nulla di nuovo. Fin da piccola il senso di impotenza di fronte a queste ingiustizie mi ha dato molto filo da torcere. Quando questi ultimi 6 anni ho iniziato a conoscere persone vegane, mi sono affiancata ad un gruppo-acquisto-vegano (Gasvegando) e mi si è aperto uno spiraglio: finalmente ho potuto fare qualcosa insieme a persone competenti e ‘attive’.